“Io non rischio”, iniziativa della Protezione Civile sabato 15 ottobre a Sant’Antioco

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su email

Condividi questa pagina via:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Quali sono i rischi idrogeologici che interessano il territorio e quali le buone pratiche da adottare in caso di alluvione? Informare, offrire consapevolezza sui pericoli che possono creare le cosiddette “bombe d’acqua” e, più in generale, le piogge insistenti, è uno degli obiettivi che verrà perseguito nell’iniziativa “Io non rischio”, campagna informativa promossa dalla Protezione Civile nazionale, in programma sabato 15 ottobre in Piazza Italia a Sant’Antioco, dalle 7.00 alle 20.00, con la partecipazione attiva delle associazioni di protezione civile O.D.V. Soccorso Terra Mare di Carbonia e AssoSulcis di Sant’Antioco.

La giornata sarà tutta incentrata sulla sensibilizzazione legata al tema del rischio idrogeologico e in particolare sulle buone pratiche da adottare nel caso ci si trovi in situazioni di pericolo dovuto alle forti piogge, come – per citarne alcune – non sostare accanto ai corsi d’acqua o all’interno degli scantinati; raggiungere sempre i piani alti dell’abitazione. L’esposizione individuale al rischio idrogeologico, infatti, può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza del problema, la cognizione delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti.

Il Consigliere comunale con deleghe alla Protezione Civile e all’Ambiente, Mario Esu, commenta: «Abbiamo accolto con favore l’iniziativa nazionale Io non rischio, per noi è motivo di vivo interesse poter offrire ai cittadini questa opportunità di informazione sui rischi che, complici i cambiamenti climatici, purtroppo stanno diventando sempre più frequenti. Nel concreto, verranno posizionati in Piazza Italia quattro gazebo che vedranno la partecipazione degli uomini della Protezione Civile, che daranno conto del loro impegno, illustreranno le buone pratiche e distribuiranno materiale informativo, nonché dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale. Invito tutta la cittadinanza a partecipare: si tratta di un momento di condivisione estremamente importante».

Io non rischio è una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile, ma ancora prima di questo è anche un proposito, un’esortazione che va presa alla lettera, perché solo attraverso la conoscenza e la consapevolezza è possibile dire, appunto: “Io non rischio”.

Articoli recenti

Skip to content