Adesione al network “Amici della famiglia” e rivitalizzazione centro cittadino: il 13 e il 14 Sant’Antioco festeggia le mamme

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su email

Condividi questa pagina via:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Adesione al network “Amici della famiglia”, Sant’Antioco città attrattiva e accogliente per le famiglie (ma non solo, naturalmente) territorio capace di offrire servizi e opportunità rispondenti alle aspettative di coloro che vorranno trascorrere dei piacevoli momenti sul territorio comunale e, nel contempo, una serie di iniziative legate al tema della famiglia che si pongono l’ulteriore obiettivo di rivitalizzare il centro cittadino. Sono questi i presupposti principali della due giorni di eventi in programma sabato 13 e domenica 14 maggio dal tema “Sant’Antioco festeggia le mamme”.

Ed è proprio sul ruolo sociale della famiglia, sull’adesione al network “Amici della famiglia” e, in prospettiva, sull’ottenimento del riconoscimento di “Marchio Family Friendly”, che si concentrerà il convegno di apertura della due giorni, in programma sabato 13 alle 17.00 presso l’aula consiliare, dal titolo “Conferenza di presentazione del network nazionale Comuni amici della famiglia” moderato dalla Dottoressa Antonella Serrenti: «In occasione della festa della mamma – commenta l’Assessore al Welfare territoriale Eleonora Spiga – ci sarà l’avvio ufficiale del processo delineato già con deliberazione di Giunta Comunale che vedrà proprio la famiglia al centro dell’interesse di una nuova società dinamica e in continua evoluzione. Per l’occasione, oltre che il Comune di Alghero, primo in Sardegna ad aver avviato con grande soddisfazione il progetto, sono stati invitati tutti gli attori e gli organismi della società civile che costituiscono e rappresentano sul territorio il Sistema Famiglia, partendo dall’importante ruolo svolto dall’associazionismo. Guardiamo con soddisfazione la metodologia di un percorso condiviso con la Comunità, gli enti del terzo Settore e l’importante coinvolgimento delle attività produttive».

Ecco, appunto, il coinvolgimento delle attività produttive citato dall’Assessore Spiga, che si inquadra in un più ampio progetto di rivitalizzazione del centro cittadino: «Con questo evento – commenta l’Assessore alle Attività Produttive Roberta Serrenti – inauguriamo il primo di una serie di appuntamenti che rivitalizzeranno il Centro di Sant’Antioco, inteso come l’area che si estende da Piazza Repubblica fino a Piazza Umberto, attraversando Piazza Italia e il Corso Vittorio Emanuele. Siamo consapevoli che in quest’area sono presenti numerose attività commerciali fondamentali per la nostra economia e che il corso con le sue Piazze da sempre ha tenuto viva e aggregata la vita sociale della nostra città, e ci sforziamo affinché si mantenga vivo in questo ruolo. Per precisa scelta sono  previsti diversi momenti di gioco che coinvolgeranno le mamme (ma anche nonne, zie, amiche) e i bambini perché giocare e divertirsi fa bene ai piccoli ma soprattutto ai grandi e una comunità che si incontra per giocare è una comunità gioiosa». Sabato 13, dal pomeriggio fino alla sera, ci sarà l’apertura della Festa con tanta musica, giochi e all’insegna del divertimento per bambini e mamme. La domenica mattina, a partire dalle 10.30, è prevista l’apertura di stand espositivi, l’animazione per bambini e  mamme, con momenti di svago e divertimento che includeranno la presenza di mascotte e gadget da distribuire ai partecipanti. Proseguirà l’attività nel pomeriggio con un momento musicale revival dedicato interamente alle mamme e la domenica sera andrà in scena l’evento ” Moda e vino ” caratterizzato da una sfilata di moda rivolta alla valorizzazione delle collezioni di abiti e gioielli  dei commercianti Antiochensi, e accompagnata dalla presenza di alcune prestigiose sartorie sarde.

Allegati

Articoli recenti

Skip to content