Ordinanza sfrondamento siepi, termine entro il 1 giugno: previsti 50 euro al giorno di sanzione per chi la viola

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su email

Condividi questa pagina via:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email

Il Comune di Sant’Antioco informa che il Sindaco ha firmato una nuova ordinanza su sfrondamento siepi, manutenzione verde, decoro, pulizia e igiene nelle proprietà private. È richiesta la collaborazione dei cittadini per contribuire al decoro e alla prevenzione incendi. Sin da adesso: grazie.

A tutti i proprietari, affittuari, frontisti, mezzadri o possessori a qualsiasi titolo di terreni o lotti prospicienti le strade comunali, vicinali, vie o piazze, è fatto obbligo di provvedere entro il termine perentorio del 1 giugno di ogni anno allo sfrondamento delle siepi, al diserbo delle aree incolte, al taglio dei rami delle piante sui propri fondi che si proteggono oltre il confine stradale che sono di impedimento alla visibilità dei segnali stradali e che interferiscono in qualsiasi modo con la corretta fruibilità e funzionalità delle strade. E ancora: è fatto obbligo provvedere alla pulizia e, qualora fosse necessario, alla disinfestazione delle aree.  

Coloro i quali violassero la presente Ordinanza saranno puniti con una sanzione  amministrativa pecuniaria pari a 50 euro giornaliere.

Allegati

Articoli recenti

Skip to content