Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) è il documento che il governo italiano ha predisposto per illustrare alla commissione europea come il nostro paese intende investire i fondi che arriveranno nell’ambito del programma Next generation Eu.

Il documento descrive quali progetti l’Italia intende realizzare grazie ai fondi comunitari. Il piano delinea inoltre come tali risorse saranno gestite e presenta anche un calendario di riforme collegate finalizzate in parte all’attuazione del piano e in parte alla modernizzazione del paese.

Il piano è stata realizzato seguendo le linee guida emanate dalla commissione europea e si articola su tre assi principali: digitalizzazione e innovazione, transizione ecologica e inclusione sociale. Il Pnrr raggruppa i progetti di investimento in 16 componenti, a loro volta raggruppate in 6 missioni:

  1. Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo
  2. Rivoluzione verde e transizione ecologica
  3. Infrastrutture per una mobilità sostenibile
  4. Istruzione e ricerca
  5. Coesione e inclusione
  6. Salute

Bandi di gara, avvisi e notizie relative alla gestione dei fondi PNRR

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) – Missione 2: rivoluzione verde e transizione ecologica, componente 4: tutela del territorio e della risorsa idrica, investimento 2.2: interventi per la resilienza, la valorizzazione del territorio e l’efficienza energetica dei comuni – Scuola primaria via Virgilio – Padiglione B – Interventi finalizzati all’eliminazione di rischi, all’ottenimento della certificazione di agibilità del plesso e all’adeguamento alla normativa. 1° stralcio funzionale. CUI: 81002570927201900029 – CUP: D36J18000090007 – CIG: A03AF6DAF2. Presa d’atto esiti procedura di gara espletata dall’Unione dei Comuni “Arcipelago del Sulcis” – affidamento lavori alla ditta “Impresa costruzioni di Boi Pier Paolo e figli S.r.l.”, rimodulazione quadro economico post-gara e regolarizzazione impegni di spesa.

Procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara di importo pari o superiore a 150.000 euro e inferiore al 1.000.000,00 euro, ai sensi dell’art. 50 comma 1 lett. c) del d.lgs. 36/2023, per l’affidamento dei lavori denominati: “Museo archeologico Ferruccio Barreca e Tofet finanziati dall’Unione Europea – Next Generation EU nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) – Missione 1 – digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura misura 1 “Patrimonio culturale per la prossima generazione” componente 3 – Cultura 4.0 (m1c3-3) investimento 1.2 “Rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi per consentire un più ampio accesso e partecipazione alla cultura” – CUP D39I22000510006- CIG A024770896 – RDO sul portale Sardegna Cat – Comunicazione esito procedura

Skip to content