TORRE CANNAI

NOTE GEOLOGICHE

  1. Torre Cannai è una grande insenatura al riparo dal maestrale, a tratti interrotta, ed interamente modellata nelle rocce basaltiche andesitiche del Monte Arbus, di età burdigaliana (16-18 milioni di anni fa), appartenenti al grande ciclo vulcanico del Tardo Eocene-Miocene inferiore. Proprio a ridosso della torre omonima la morfologia costiera dà luogo ad una prima piccola insenatura protetta dai venti dominanti e dalle mareggiate grazie alle alte scogliere e formata da un arenile essenzialmente di ciottoli vulcanici appiattiti e levigati dal mare. Segue verso SW un arenile più lungo (circa 100 m), ma sempre molto stretto, posto a ridosso della scogliera e costituito da ciottoli vulcanici misti a sabbia grigia con fondale marino inizialmente ciottoloso poi del tutto sabbioso. Proseguendo sempre verso SW si incontra il terzo tratto di spiaggia, il più lungo di tutti (circa 300 m), costituito da ciottoli scuri levigati dal mare e da modesti apporti sabbiosi di natura torrentizia provenienti dall’entroterra. Tutte e tre le spiagge sono caratterizzate da bassi fondali sabbiosi con tonalità del mare che variano dal verde smeraldo al turchese all’azzurro.

Testi: Dott. Geol. Roberto Rizzo Ph. D. – Area Tecnica Ambientale Consorzio del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna.

Foto:Giacomo Pili

GEOLOGICAL NOTES

Torre Cannai is a large inlet sheltered from the Mistral wind, sometimes interrupted and entirely modelled in the andesitic basaltic rocks of Arbus Mount, of Burdigalian age (16-18 million years ago), belonging to the great volcanic cycle of the Late Eocene – Early Miocene. Just behind the homonymous tower, the coastal morphology gives rise to a first little inlet sheltered from the main winds and from the coastal storms, thanks to the high cliffs, formed by a beach with volcanic pebbles flatten and smoothed by the sea. South-West there is a longer and narrow beach (about 100 metres), located near the cliff and formed by volcanic pebbles mixed with grey sand. The seabed is initially pebbly and then totally sandy. Continuing South-West there is the third beach, the longer one (about 300 m), formed by dark pebbles, flattened by the sea, and a little quantity of sand of torrential origin coming from the hinterland. All the three beaches are characterized by low seabeds with sea shades of emerald green, turquoise and light blue.

Text: Dr. Geol. Roberto Rizzo Ph.D.Area. Tecnica Ambientale Consorzio del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna

Photo:Giacomo Pili

Lo sapevi che:

TORRE CANNAI in questa località c’era un nuraghe meglio conosciuto con il nome di Su Muru che è servito per realizzare la struttura della torre nel 1757 da cui prendo il nome.

TORRE CANAI In this area there was a nuraghe, also known as Su Muru, used to build the tower structure in 1757.

Skip to content